Il costo delle blogger va alle stelle: le influencer sono di moda

Quando parliamo di influencer, facciamo riferimento a persone o gruppi che possono in qualche modo influenzare il mercato su cui orbita il prodotto della nostra azienda. Questi influencer possiedono blog, pagine sui social media oppure su Youtube e, solitamente, il loro valore sul mercato si misura nel numero di fan che riescono a raccogliere.

Sempre più aziende di moda o bellezza si affidano agli influencer per quanto riguarda la loro strategia di marketing: solitamente ragazze giovani, affabili, capaci di catturare l’attenzione dei consumatori e soprattutto di far valere la loro opinione all’interno del mercato.

Sebbene le cifre relative ai costi annuali di questo settore pubblicitario siano perlopiù avvolte dall’oscurità, la crescente richiesta di queste figure mette in evidenza il fatto che funzionano. Eccome se funzionano! Alcune aziende cosmetiche italiane, secondo certe discrezioni da Pambianco Beauty, hanno destinato un budget annuale tra i 100 e i 400 mila euro. Il costo di una singola beauty blogger in un anno? Può arrivare anche a 70mila euro l’anno!

Questi dati arrivano soprattutto dalle multinazionali, ma anche aziende made in Italy come Collistar o Deborah Group destinano regolarmente oltre il 30% del loro budget per digital pr alle influencer native digitali.

Le blogger sono uno strumento sempre più prezioso per quanto riguarda il mercato digitale, e le aziende lottano per accaparrarsi le migliori, le più seguite, le più competenti per ottenere le loro recensioni “senza preconcetti e senza peli sulla lingua” sui prodotti che ricevono.