Ermanno Scervino SS2017 Milano Fashion Week La ricerca di Scervino della bellezza oggettiva continua

Quando Ermanno Scervino ha concettualizzato la sua collezione primavera-estate per il 2017 si è basato sulla forza motrice che spinge il business della moda, la costante ricerca che spinge l’umanità avanti, verso il futuro: la ricerca della bellezza.

LA BELLEZZA INNANZITUTTO

Una bellezza che, secondo Ermanno Scervino, dev’essere incontestabile e riconoscibile, che non deve ricordare il passato ma lanciarsi, fiduciosa, verso l’avvenire.

Per Scervino continua così la ricerca della Bellezza Oggettiva – non una ricerca da poco, ma una missione che prosegue attraverso la meticolosa cura dei dettagli nell’architettura dei dettagli e nella scelta dei materiali.

Il pizzo plissettato, iconico, si modernizza in un nido d’ape d’avanguardia, e le righe accostate verticali e orizzontali creano effetti ottici che ingannano l’occhio e catturano l’interesse. Tute e giubbotti in ecopelle trasformano la donna nella figura del futuro, che si impreziosisce di total white, di animalier o di liberty futuristico.

Seta, organza, stampe sull’astrakan per il giorno e per la sera, in un sogno che è quasi un tormento: la bellezza che non deve mai e poi mai passare al secondo posto.

Sotto troverete alcune foto della passerella.

Photo Credits: Ermanno Scervino Press Office
Photo Credits: Ermanno Scervino Press Office
Photo Credits: Ermanno Scervino Press Office
Photo Credits: Ermanno Scervino Press Office
Photo Credits: Ermanno Scervino Press Office